CeneinRete del 3 luglio 2014 – Dieta Mediterranea contro il cancro

L’Associazione Donne in Rete di Foggia, ha organizzato il secondo incontro di CeneRete giovedì 3 luglio 2014, dedicato alla Dieta Mediterranea contro il cancro.

locandinaDieta Mediterranea contro il cancro

L’Associazione Donne in Rete di Foggia, ha organizzato il secondo incontro di CeneRete giovedì 3 luglio 2014 alle ore 20.00 presso il Tennis Club, via Del mare, km 4,500, a Foggia. La serata è stata dedicata alla Dieta Mediterranea contro il cancro. I Punti in-discussi hanno ricalcato gli argomenti del progetto Med Food Anticancer Programm promosso e divulgato dall’équipe del dott. Michele Panunzio (dirigente responsabile del Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione della ASL FG) e ruotano intorno alle seguenti domande: La Dieta Mediterranea significa “anche” Pugliese e della Capitanata? Quali alimenti ci proteggono dal cancro? In che modo il mescolare alcuni sapori e alcuni alimenti della nostra terra ha regalato alla ricerca scientifica la ricetta della salute? Come facevano le nostre nonne a conoscere gli ingredienti giusti? Esiste un collegamento tra l’antica arte medicamentosa delle donne, quell’arte per la quale molte vennero nominate streghe, e la tradizione culinaria delle donne di Capitanata? 

Ceneinrete è una programmazione di eventi permanenti con la finalità di discutere di argomenti d’interesse pubblico. L’Associazione si propone in tal modo di finanziare le sue attività e contemporaneamente, utilizzando la location di un pasto solidale, ottenere uno spazio “leggero” per confrontarsi e dialogare. La narrazione e la discussione delle Ceneinrete hanno l’ambizione di stabilire un contatto stabile tra associazioni e gruppi, donne e uomini, della città di Foggia. Ogni serata ha le sue parole in-discusse, ossia non di comune discussione. Il dibattito di giovedì sera è stato animato dall’équipe del Servizio Igiene degli alimenti e della nutrizione, e “condito” con la lettura di “Odi alla casa” di Pablo Neruda a cura di Paola Nigro. La serata ha accolto anche l’allestimento di “La magnificazione della natura”, oli su tela di Lumetta (Lucia Caricone, artista di Carapelle).